fbpx
RISTRUTTURAZIONE | RIVESTIRE IL PAVIMENTO ESISTENTE | Progettazione SMart STUDIO
17150
post-template-default,single,single-post,postid-17150,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-6.5.0,vc_responsive

12 Ott RISTRUTTURAZIONE | RIVESTIRE IL PAVIMENTO ESISTENTE

pavimenti-CERAMICHE

| immagine WOW unexspected surfaces |

l pavimento è lo sfondo su cui si andrà poi a realizzare tutta la casa, è quindi una scelta importante da fare e se la casa ne ha già uno ma non fa al caso vostro, perché non rivestirlo senza demolire l’esistente?

Ci sono valutazioni preliminari da fare come lo stato della pavimentazione attuale, del sottofondo, ed eventuali modifiche di porte e finestre, ma rivestire il pavimento senza demolirlo permette di evitare i costi di rimozione e smaltimento e di accelerare i tempi di ristrutturazione

ristrutturare-pavimenti

| immagine LITOKOL hi-performance building products |

Le possibilità di scelta del materiale adatto a questa tipologia di posa sono diverse e non è sempre vero che dobbiamo per forza scegliere un materiale a basso spessore, è sicuramente necessario fare una valutazione preliminare in quanto ogni caso è diverso

| RIVESTIRE CON LA RESISTENZA DEL GRES

Il gres è un materiale noto per la sua resistenza e durabilità con spessori che vanno da 3mm a 10mm e con il quale ci si può divertire a scegliere tra le più diverse texture, decorazioni e formati. Gli spessori minimi avranno un costo maggiore ma non comporteranno interventi sugli infissi ne interni ne esterni.

pavimenti-in-gress

| immagine MUTINA AZULEJ |

| RIVESTIRE CON L’ELEGANZA DEL LEGNO

Camminare a piedi nudi su un parquet è una vera esperienza sensoriale oltre ad altri vantaggi come durevolezza e versatilità, questo materiale renderà l’ambiente accogliente ed elegante.

Il modo più comodo, se decidiamo di installare un vero parquet, è quello di procedere acquistando un prefinito.
Nel caso del parquet le pose possono essere: flottante o incollata. Per posa flottante si intende la tecnica di messa a terra del parquet a incastro e senza l’uso di colle. In questo modo il parquet rimane appoggiato sopra al pavimento esistente, senza danneggiarlo in alcun modo. La posa flottante, per questo motivo, prende anche il nome di “galleggiante” perché lo strato di parquet galleggia sul pavimento costruito in precedenza. Se, invece, non siamo interessati a preservare il pavimento perché pensiamo di non utilizzarlo più possiamo procedere alla posa incollata.

| RIVESTIRE CON LA PRATICITÀ DEL LAMINATO

E’ stato uno dei primi materiali a vedere la luce per quanto riguarda la posa su pavimenti esistenti e rimane ad oggi il più diffuso e utilizzato.
Formato da quattro strati, l’ultimo realizzato con una carta stampata che riproduce l’effetto legno poi finito con l’applicazione di una pellicola protettiva che dona durezza e resistenza. La posa è flottante realizzata da un incastro tra una lastra e l’altra previa interposizione di un tappetino isolante.

ristrutturare-pavimenti-in -legno

| immagine PROGETTO HAIR SPA |

Lo spessore del laminato non scende sotto i 7mm quindi molto spesso richiede la revisione di porte e finestre per garantirne la corretta apertura e chiusura. Esistono diversi tipi di laminato che si differenziano per resistenza al calpestio e all’usura e ovviamente anche per il prezzo!

| RIVESTIRE CON LA MONOLITICITÀ DELLA RESINA

Il suo spessore ridotto e la sua posa senza fughe hanno fatto della resina uno dei materiali pronti all’uso per essere posati sopra al pavimento esistente. E’ un derivato del petrolio e come tale non presenta un aspetto naturale e materico ma piuttosto plastico che offre un numero infinito di colorazioni lucide e opache che quindi si adattano ad ogni stile.
E’ un materiale atossico quindi perfetto in ambienti come la cucina, ma è anche un materiale fotosensibile che quindi tende ad ingiallire e cambiare colore nel tempo.
Esistono due versioni: quella autolivellante che garantisce una superficie liscia ed omogenea ma non è applicabile in verticale e la versione spatolata formulata per non colare e quindi adatta anche alle superfici verticali. La posa è un processo delicato che richiede esperti che verifichino anche con accuratezza l’eventuale umidità e le irregolarità del fondo che poi potrebbero portare a fessurazioni della resina

| RIVESTIRE CON PAVIMENTI VINILICI LVT

I pavimenti in Luxury Vinyl Tile (LVT) sono innovativi pavimenti vinilici con decorazioni di alta qualità che riproducono alla perfezione materiali come parquet, marmi, ceramiche e texture con tutti i vantaggi tipici del pvc. È possibile scegliere fra diverse tipologie di posa: incollata, per aree ad alto traffico come corridoi, cucine e sale da pranzo e con sistema di incastro click per un’installazione flottante, senza utilizzo di colla. Lo speciale trattamento superficiale protegge la superficie garantendo la massima resistenza contro graffi ed usura e facilitando le operazioni di pulizia e manutenzione.

PAVIMENTI VINILICI LVT